Home / Comunicati / Scuola plurilingue e…?

Scuola plurilingue e…?

L’organizzazione sindacale prende atto che nel proporre nuovi impianti di scuola altoatesina ci si sia dimenticati di chi la scuola la porta avanti con il proprio lavoro: i docenti.

La posizione della Uil-Sgk Scuola/Schule è molto chiara: prima chiediamo si sistemino i precari e, in un secondo momento, ci si sieda attorno ad un tavolo con la classe docente per discuterne le modalità.

Emergono parecchie criticità infatti, oltre alla questione didattica, tecnica e quindi assai complessa, il sindacato pone attenzione sull’eventuale recepimento di certe proposte per quanto riguarda la scuola italiana.

Il rischio è una rottura d’equilibrio e che il tutto ricada solamente sui docenti italiani, soprattutto quelli precari.

Su questo punto la nostra posizione non cambierà minimamente.

La Uil-Sgk Scuola/Schule parte dalle giuste preoccupazioni di tanti docenti.

Rimaniamo molto scettici al riguardo e preoccupati dalla piega palesemente elettorale che la questione ha preso, pertanto auspichiamo a breve una vera e sana discussione che parta dalle reali esigenze della scuola.

La segreteria Uil-Sgk Scuola Bolzano per conto del suo portavoce Dott. Marco Pugliese.

Vedi anche

Il merito degli insegnanti, i demeriti della politica

Tornando al ‘bonus premiale dei docenti’, superata l’iniziale enfatizzazione mediatica, nella sostanza si sono messi …