Home / Comunicati / Intesa Governo-Sindacati: i meriti della UIL Scuola RUA

Intesa Governo-Sindacati: i meriti della UIL Scuola RUA

 

Governo e sindacati trovano intesa e vi spiego perché è cruciale

L’ intesa che per il momento evita lo sciopero del settore (previsto il 17 maggio) dimostra una volta di più che con il settore scuola che conta un milione di lavoratori sia meglio non scherzare, Renzi ne sa qualcosa.

L’ intesa pone l’ accento su questi punti :

  • salvaguardia scuola nazionale, regionalizzazioni al palo;
  • investimenti per nuovo contratto e retribuzioni che dovranno avvicinarsi agli standard europei;
  • riapertura tavoli contrattazione;
  • percorsi stabilizzazione per precari con tre anni di servizio.

Va comunque ricordato che il governo non ha tagliato nel settore, come erroneamente da più parti riportato, ha però evitato d’ investire.

I meriti di UIL Scuola RUA

Da dirigente UIL Scuola regionale sono assolutamente contento sia riuscito il lavoro di raccordo portato avanti dal nostro segretario Pino Turi. I 100.000 iscritti che rappresentiamo possono esser soddisfatti di una trattativa complessa, mai urlata e che da gennaio, ad ogni esecutivo, ci ha ripetuto e che abbiamo concordato.

La UIL Scuola, per storia e stile, a differenza d’ altri, non crede ma pensa, quindi pondera azioni di sciopero, non gioca con le retribuzioni.

Va dato atto al governo d’ essersi seduto al tavolo, aver cercato l’ intesa, non era facile e qui il merito va anche ai sindacati rappresentativi scolastici, in questo momento veri trascinatori del far sindacato.

La nuova spinta di trattativa parte dalla scuola, motore del paese

Da segretario regionale UIL Scuola RUA mi auguro a Bolzano si colga il messaggio. La scuola è entità nazionale come UIL Scuola RUA ha sempre sostenuto.

Il comparto anche in ambito locale deve trovare una propria via, oltre l’ intercomparto che invece ci accomuna al settore pubblico sui generis. Deve valere anche per Infanzia, Formazione Professionale e CA all’ integrazione, qui non proprio valorizzati. Come Uil Scuola ci poniamo come intermediari per sistemare questioni fastidiose come i pasti per le docenti infanzia, poi sempre per loro chiediamo un contratto che sia di matrice scolastica e non amministrativa. Non lo fa nessuno, lo facciamo noi, pertanto vi chiediamo di seguirci nel nostro progetto, unico nel suo genere e che spiegheremo alle colleghe.

Come vedete la Uil Scuola punta al concreto, oltre politica ed ideologia. Siamo un sindacato politicamente laico, indipendente : siamo la Casa dei lavoratori del settore, non ci interessa come usano la matita in cabina elettorale, scusate se è poco…

Vedi anche

Sindacato al bivio: rinnovo totale o suicidio assistito?

Per Voltaire :“il dubbio non è piacevole ma la certezza è ridicola”. Senza troppo scomodare …