Home / News / UIL Scuola contro il maestro unico: “Mina la qualità delle Scuole Primarie”

UIL Scuola contro il maestro unico: “Mina la qualità delle Scuole Primarie”

Si chiama insegnante prevalente e, nel linguaggio comune, viene indicato come “maestro unico” alla scuola primaria. Si sta, però, trasformando in un pericolo per la qualità della didattica nelle classi altoatesine. A lanciare l’allarme è il sindacato regionale della UIL Scuola con il segretario Marco Pugliese: “Le scuole che lo stanno adottando sul territorio non sono poche ma va detto chiaramente che sono scelte che inficiano molto la qualità dell’insegnamento e che meritano una riflessione un po’ più ampia. La reintroduzione di questa figura è stata sciagurata perché ha letteralmente polverizzato la preparazione tematica degli insegnanti sulle singole materie”.

Optare per un docente prevalente non è un obbligo. “Assolutamente no ma è un vizietto molto diffuso e assurdo considerando il contemporaneo taglio dei docenti che è sotto gli occhi di tutti. Parlano tutti di investimenti nella scuola per aumentare la qualità e, nella realtà, assistiamo a classi più numerose con docenti che si occupano di più materie in maniera più superficiale. Il tutto con l’assurda convinzione che insegnare oggi italiano e matematica sia come farlo negli anni Ottanta passando con disinvoltura da una all’altra. Magari aggiungendoci pure la parte in tedesco. La contraddizione è lampante: la formazione è tutta orientata verso una maggiore specializzazione e poi la scuola pubblica fa l’esatto contrario prediligendo l’accumulo in quantità senza badare alla qualità”.

“Alto Adige” del 27/08/2022

Vedi anche

Verpflichtender Vaterschaftsurlaub – Ergänzung zum Rundschreiben der Bildungsverwaltung Nr. 31 vom 14.09.2022

Mitteilung